Storia e cultura

Osco (ISOS OrtsbilderĀ®)

Osco

Il villaggio viene citato per la prima volta nel 1171 come Hosco.

Attività economiche tradizionali degli abitanti erano l’allevamento e l’agricoltura di montagna, un’economia povera che conosceva da sempre l’emigrazione stagionale come attività sussidiaria e che divenne definitiva dalla metà dell’Ottocento.Nei primi decenni del sec XX fino al 1930 si ha una decisa colonizzazione delle terrazze a est del nucleo principale ad opera di residenze signorili, in parte con caratteristiche del Liberty, realizzate soprattutto da agiati lombardi e d’oltralpe. Ottime qualità storico architettoniche per la ricca rappresentanza di tipi di diverse epoche edificatorie: edifici utilitari, abitazioni tradizionali, volumi ottocenteschi in muratura e con copertura a quattro falde sino a palazzine liberty sorte in posizione dominante. Da salvaguardare il nucleo rurale compatto in lieve pendio esposto a sud, il perimetro sviluppato ad inizio sec XX di dimore su diverse terrazze del pendio rette da muri, alcune di grande prestigio e il gruppo edilizio rurale di Modrengo. Elementi eminenti sono la Chiesa Parrocchiale di S. Maurizio citata nel 1171, la casa patriziale e degagnale del sec XIX ed infine “La Granda”; casa doppia a castello con alzato in legno di quattro piani. (© UFC, Berna )

Osco (ISOS OrtsbilderĀ®)

Gerente / responsabile

Osco
www.bak.admin.ch/isos/
..

< Indietro

Comune di Faido

Piazza Stefano Franscini 1
CH-6760 Faido
F. 091 873 52 21

Apertura sportello

lunedì - venerdì dalle 08.00 alle 11.30

giovedì dalle 08.00 alle 11.30 e dalle 14.00 alle 17.30

(17.30-18.30 su appuntamento)

Servizi comunali

Sportello online

Amministrazioni superiori

© 2017 faido.ch — Ultimo aggiornamento della pagina: 07.12.2017 — Credits